Seguimi su Facebook
Comunicati Stampa News

Orlando si schiera con i rom: “Sono degli innocenti, il Comune li difenderà”

Le leggi italiane permettono la deportazione di innocenti“: è questo il titolo del comunicato del sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, in riferimento alle recenti perquisizioni effettuate dalle forze dell’ordine dentro il campo rom della Favorita. I controlli hanno portato all’arresto di un latitante e all’avvio delle procedure di espulsione per quattro clandestine, ma per il primo cittadino tutto questo è ingiusto: “Quanto avvenuto al campo ROM di Palermo dimostra la inadeguatezza della normativa italiana che, di fatto, autorizza, anzi incentiva, la deportazione di cittadini che non hanno compiuto alcun reato, ma sono soltanto “colpevoli” di non avere diritti di cittadinanza.”.

Orlando ha anche annunciato che il Comune intende difendere le quattro nomadi che rischiano l’espulsione: “Avendo saputo che tutti avevano già in corso le procedure per il rinnovo del permesso di soggiorno, l’Amministrazione comunale prenderà contatto con i loro legali e sosterrà ogni iniziativa istituzionale che permetta a questi cittadini, che consideriamo Palermitani, di tornare presto nella nostra e nella loro città.”.

FONTE: www.comune.palermo.it

Francesco Vozza, referente provinciale di Noi con Salvini, ha commentato così la posizione del sindaco di Palermo: “Se Orlando ci tiene tanto a difendere e a sostenere dei clandestini, lo faccia a spese sue e non usando i soldi dei cittadini. I fondi del Comune vanno utilizzati per i palermitani.”.

Lascia un commento