Seguimi su Facebook
News Notizie dal mondo

La Corte europea contro il burqa: “Se una donna lo mette al lavoro, va licenziata”

La Corte di Giustizia UE ha dato ragione ad un’azienda francese che nel 2006 aveva licenziato una sua dipendente islamica presentatasi sul posto di lavoro con il velo

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea dichiara guerra al burqa: infatti, i giudici di Bruxelles hanno sostanzialmente ammesso la possibilità di licenziare le donne che si presentino sul posto di lavoro indossando il velo. L’indicazione della Corte è arrivata attraverso una sentenza che ha dato ragione ad un’azienda francese, finita sotto accusa per aver licenziato una propria dipendente che si ostinava a mettere il velo islamico durante le ore di lavoro. C’è da precisare che il regolamento aziendale vietava esplicitamente l’utilizzo del burqa e basandosi su questo la donna aveva denunciato i suoi ex datori di lavoro per discriminazione religiosa.

Nonostante il ricorso della musulmana, però, i giudici hanno stabilito che le regole imposte da quell’azienda siano pienamente legittime e, pertanto, non discriminatorie nei confronti dell’islam.

FONTE: www.gds.it

Lascia un commento