Seguimi su Facebook
Comunicati Stampa News

Orrore a Palermo: Orlando fa consegnare 25 cani ad una torturatrice di animali

Il canile comunale di Palermo ha affidato 25 cani ad un’associazione riconducibile a Chiara Notaristefano, già denunciata per maltrattamento di animali. Ma gli animalisti bloccano la consegna

Il canile comunale di Palermo, sito in piazza Tiro a Segno, ha affidato 25 cani ad un’associazione riconducibile a Chiara Notaristefano, già denunciata in passato per maltrattamento di animali. La clamorosa decisione del Comune, rivendicata pubblicamente dal sindaco Orlando, ha scatenato le proteste degli animalisti che stanno bloccando da due giorni l’ingresso del canile per impedire la consegna effettiva dei cani. La fretta dell’amministrazione nello sbarazzarsi degli animali deriverebbe dalla necessità di ristrutturare in tempi brevissimi il canile, che dunque va svuotato prima possibile. Nel pomeriggio di oggi c’era stato persino un intervento di alcuni deputati regionali che avevano chiesto ufficialmente al sindaco di sospendere la consegna: niente da fare, Orlando ha dato comunque ordine di procedere. Nemmeno il Ministero della Salute, che è intervenuto in queste ultime ore, sembra in grado di bloccare la vergognosa operazione.

La scelta fatta dal Comune è a dir poco orribile: infatti, l’associazione che si occuperà dei cani si chiama AIVAC (che al contrario si legge CAVIA) e su di essa pende l’inquietante accusa, mossa da molti animalisti, di essere soltanto un tramite per la vendita degli animali a laboratori in cui si pratica la vivisezione. Chiara Notaristefano, una delle responsabili dell’associazione è stata denunciata dai carabinieri un paio di anni fa per aver trasportato in modo disumano dei cani all’interno di un furgone. Ma sono molte le ombre che avvolgono questo personaggio, facendo perciò temere il peggio per la sorte dei poveri animali su cui sta per mettere le mani.

Francesco Vozza, leader di Noi con Salvini a Palermo, ha partecipato nella giornata di oggi alle proteste degli animalisti di fronte al canile: “Ci troviamo davanti ad un vero e proprio abuso di potere, perché la cittadinanza, i partiti, i volontari e persino le istituzioni hanno chiesto al sindaco di sospendere immediatamente la consegna dei cani ad un’associazione sulla quale ci sono davvero troppi sospetti. E Orlando, come al solito, ha fatto finta di nulla. Questo atteggiamento è semplicemente infame.”.

AGGIORNAMENTO: pare che la consegna dei cani sia stata temporaneamente sospesa fino alla convocazione di un tavolo tecnico che coinvolga associazioni e istituzioni. A comunicarcelo sono stati gli stessi animalisti che hanno fatto muro di fronte ai cancelli del canile.

Lascia un commento