Seguimi su Facebook
Comunicati Stampa News

La mossa segreta di Orlando: “Centinaia di certificati per far votare gli immigrati”

Il candidato Ciro Lomonte ha chiesto a Orlando di spiegare pubblicamente l’accelerazione improvvisa nel rilascio delle cittadinanze e dei certificati elettorali ai migranti

Che la campagna elettorale di Palermo stesse diventando infuocata lo si era già capito nei giorni scorsi dopo aver assistito a violentissimi scontri verbali tra i diversi candidati. Ora, però, il clima si fa ancora più rovente dopo le domande pubbliche che il sicilianista Ciro Lomonte, candidato sindaco di Siciliani Liberi, ha rivolto a Leoluca Orlando: “È vero che in questi giorni, negli uffici del Comune, si stanno facendo straordinari retribuiti per rilasciare centinaia di certificati elettorali a extracomunitari ai quali, pochi mesi fa, sarebbe stata data la cittadinanza in modo massiccio?”.

La domanda di Lomonte insinua più o meno chiaramente che Orlando abbia concesso centinaia di cittadinanze agli immigrati allo scopo di ottenere voti. E che adesso per massimizzare il proprio successo elettorale il sindaco uscente stia facendo fare gli straordinari agli operatori del Comune allo scopo di rilasciare il maggior numero di certificati elettorali ai nuovi cittadini.

Se tutte queste ipotesi dovessero venire confermate, si avrebbe definitivamente la prova che la continua propaganda di Orlando in favore dei clandestini fosse dovuta soltanto ad interessi elettorali. Né ci si dimentichi che andrebbe a questo punto appurato se il Comune abbia concesso in modo regolare tutte queste cittadinanze.

FONTE: www.inuovivespri.it

Sul caso interviene anche Francesco Vozza, candidato al Consiglio Comunale nella lista di Matteo Salvini e Giorgia Meloni: “Le domande pubbliche che sono state rivolte a Orlando sono più che legittime, perché siamo in tanti a sospettare che dietro questa massiccia concessione di cittadinanze ci siano soltanto degli sporchi interessi elettorali.”.

Lascia un commento